Mobili contract – Consigli per la disposizione degli arredi

mobili contract

Consigli per la disposizione dei mobili in ufficio: i mobili contract

I mobili sono ciò che rende un ambiente vivibile, e quindi sono d’importanza essenziale sia in casa che negli ambienti di lavoro; ma, in questi ultimi, sono anche ciò che rende il posto di lavoro non solo comodo ma anche produttivo. Sono quindi di importanza vitale sia per gli impiegati ed i dirigenti che passeranno le loro ore di lavoro a quelle scrivanie e su quelle sedie, sia per i loro datori di lavoro!

Un ufficio pieno di mobili poco ergonomici, mal sistemati, disordinati, e magari anche brutti ridurrà la produttività di chi ci deve lavorare.

La pratica soluzione dei mobili contract

L’arredamento contract è una soluzione molto usata da chi deve arredare in modo uniforme e razionale vari ambienti, e quindi è usato specialmente per arredare gli alberghi. Si tratta però di una soluzione ottima anche per chi deve allestire numerosi spazi di lavoro per uso ufficio. Il punto non è solo farsi fornire venti o cento scrivanie tutte uguali: l’arredamento con mobili contract costituisce un servizio del tipo “chiavi in mano”. Ci si affida a chi se ne intende affinché progetti gli spazi di lavoro dall’inizio, si occupi delle pratiche, curi le forniture, e infine provveda ad arredare interamente gli uffici.

L’arredo pronto

Con questa soluzione si può fin dall’inizio pensare – o meglio, far sì che ci siano dei professionisti esperti del settore che ci pensino – a come organizzare gli uffici: dove mettere le scrivanie rispetto agli ingressi, alle finestre, ai punti di luce; come disporre armadi e schedari; dove mettere le postazioni di lavoro e dove un bancone per ricevere il pubblico; quanto spazio libero lasciare. In questo modo, gli spazi e gli arredi stessi verranno resi efficienti al massimo, e gli uffici… saranno già pronti.

Non solo alberghi: contract arredamento anche per gli uffici

contract arredamento

Non solo alberghi: il contract arredamento anche per gli uffici

L’arredamento contract è una soluzione molto praticata nel settore alberghiero, e in generale in quello turistico (per esempio, viene usato anche per allestire le grandi navi da crociera). Però si tratta di una pratica molto comoda anche in altri casi in cui è necessario arredare ambienti vasti, oppure molti locali. Viene adottato, per esempio, dalle pubbliche amministrazioni e dalle grandi aziende (come gli istituti bancari) per l’arredamento di strutture pubbliche, centri conferenze, e grandi superfici destinate ad uso ufficio. Gli stessi vantaggi che si presentano per chi deve arredare un grande albergo tornano a vantaggio per l’arredamento degli uffici.

Contract arredamento: una soluzione chiavi in mano

Non si tratta semplicemente di ordinare grandi quantitativi di mobili ed arredi, ottenendo così un risparmio dovuto alle economie di scala. Il vero contract arredamento è, anche formalmente, o almeno sostanzialmente, una procedura simile all’appalto (che è ciò che significa appunto “contract”): il fornitore consegna un pacchetto completo, chiavi in mano. Ciò vuol dire che si può partire dalla vera e propria progettazione da zero, secondo le necessità e le richieste del cliente, di tutti gli arredi, per continuare con lo svolgimento di tutte le pratiche e procedure, la gestione delle sub-forniture, la predisposizione delle soluzioni d’arredamento, ed infine la fornitura e l’installazione degli arredi per ufficio.

Mobili per ufficio

Una scelta fatta in partenza per far gestire l’arredamento degli uffici in questo modo consente non solo di risparmiare tempo e denaro. I mobili per ufficio, oltre a questo, risponderanno a criteri unici di aspetto estetico, standard di qualità, principi di ergonomia; saranno sempre conformi alle norme di sicurezza. Il tutto avendo sempre un solo interlocutore che si occupa di tutto e risponde di tutto.

Pareti attrezzate per ufficio – comodità e privacy

Pareti attrezzate per ufficio

Pareti attrezzate per ufficio: una scelta elegante e funzionale

Le pareti attrezzate per ufficio sono una soluzione d’arredo che sta diffondendosi sempre più e che è particolarmente apprezzata per la sua capacità di coniugare l’eleganza con la funzionalità. Specialmente negli ambienti lavorativi sistemati in locali open space, dove la privacy è sempre compromessa e può risultare difficile concentrasi sul proprio lavoro, le pareti attrezzate per ufficio sono la soluzione ottimale. Permettono, infatti, di creare angoli più raccolti sfruttando al massimo lo spazio a disposizione. La parete attrezzata non solo fa da divisorio, ma consente di contenere cataloghi, raccoglitori e altri articoli per l’ufficio in modo ottimale e ben organizzato.

Diversi materiali per diverse pareti attrezzate

Come scegliere le pareti attrezzate per ufficio? Anche l’estetica vuole la sua parte e quindi, a seconda del gusto personale e degli altri elementi di arredo, si può optare per un modello piuttosto che per un altro.  Le pareti attrezzate in legno si adattano molto bene ad ambienti più classici e tradizionali mentre quelle in acciaio e in vetro, decisamente molto raffinate, sono più innovative e, soprattutto, consentono di sfruttare maggiormente la luce, rivelandosi eccellenti per la creazione di spazi lavorativi riservati.

La scelta del design

A libreria, ad armadio, con scaffalature o con ripiani di diversa altezza. Il design delle pareti attrezzate per ufficio si rivela particolarmente creativo e pronto a garantire ordine e praticità all’interno dell’ambiente di lavoro, proponendo soluzioni adatte alle più svariate esigenze. Particolarmente ricercate e funzionali sono le pareti attrezzate che offrono sia armadi provvisti di ante, sia scaffalature a vista, garantendo così una buona versatilità di uso. Indipendentemente dal modello scelto, le diverse proposte consentono sempre di arredare l’ufficio con gusto e secondo uno schema razionale, caratteristiche indispensabili in ogni ambiente di lavoro.

Sistemi archiviazione: un breve excusus

Sistemi Archiviazione

Cosa sono

I sistemi archiviazione sono metodi di conservazione di documenti. Essi permettono di catalogare e organizzare documenti in base alle loro specifiche differenze e di rintracciarli in modo facile ed intuitivo senza perdita di tempo e senza correre il rischio che qualche importante pratica vada persa. Ogni società e azienda può autonomamente scegliere il metodo di archiviazione più consono ai suoi obiettivi lavorativi ma non può prescindere dagli strumenti materiali che permettono la categorizzazione. Esistono archivi di vario tipo, genere e consistenza: personali, clienti, fornitori, contabilità, societari, ecc. ordinati in base a criteri uguali o diversi.

Perché utilizzarli

All’interno di un’azienda si creano spazi dedicati esclusivamente all’archiviazione, in alcune di esse ci sono specifiche stanze o aree dedicate a tal scopo. Per individuare i sistemi archiviazione più adeguati bisogna in prima analisi studiare lo spazio a disposizione, che si tratti di una sola parete, di un corridoio, o di spazi più strutturabili. Dopo aver individuato lo spazio a disposizione si passa a conoscere il quantitativo attuale dei documenti e a ipotizzare il quantitativo futuro di essi e a distinguerli per tipologie e secondo criteri di funzionalità.

Sistemi di archiviazione: caratteristiche e tipi

La gestione di un archivio consistente di documenti viene controllato, tramite un apposito programma, comodamente dal computer aziendale. Si parte dal presupposto che ci siano dei raccoglitori o contenitori e alcuni di essi con buste di plastica con anelli, tutti classificabili in base a specifiche componenti e che questi siano posti all’interno di armadi o scaffalature create ad hoc per sfruttare al massimo lo spazio disponibile, a più ripiani e ben illuminate. Infine, dopo aver adempiuto alle richieste di efficacia, funzionalità e comodità del vostro archivio, ci si può soffermare sull’aspetto estetico e individuare, i colori e le forme più simili ai vostri spazi e che più rispecchiano i vostri gusti.

Evita le noie burocratiche con la formula contract

Vantaggi Contract Ufficio

Che cos’è la formula contract?

Oggi una carta vincente nel settore del mobile viene giocata dalla componente della specializzazione. La nostra azienda elabora esclusivamente soluzioni per arredo di ufficio e lo fa, su richiesta, ad hoc, per arredare gli spazi donando la giusta armonia e l’atmosfera desiderata dal cliente. Ideazione, progettazione, produzione e allestimento; queste le componenti che strutturano la nostra attività combinata agli elementi di creatività, originalità, efficienza e risparmio.

Come funziona?

Quello che fa la nostra azienda insieme alla formula contract è studiare l’ambiente, osservare ed analizzare gli spazi esterni ed interni dell’area da ammobiliare, individuare il target di riferimento degli utenti che frequenteranno il luogo cosi da proporre al nostro referente una linea unica e vincente di design declinata in più varianti. Affidarsi al contract significa oggi investire in un lavoro che garantisce la massima efficienza e sfruttabilità del prodotto non solo in termini concreti di utilizzo e di comodità nell’utilizzo, ma anche e sopratutto perché combina l’eccellenza della qualità all’idea di marketing proiettata sempre al raggiungimento del massimo grado di successo.

Quali sono i vantaggi contract?

Optare per una formula contract per arredare un ufficio significa usufruire di veri e propri vantaggi contract. Il primo fra tutti è la tempistica che riguarda non solo risparmiare il tempo che esige una ricerca spesso senza criterio, stancante, snervante se non addirittura inutile di un mobile su misura, e, in secondo luogo il tempo riferito alla velocità di produzione dei mobili, una volta abbozzati dal cliente, naturalmente con l’affiancamento dei nostri esperti. Tra i numerosi vantaggi contract si annovera anche quello della flessibilità perché il contract può chiaramente proporre soluzioni di risistemazione, di miglioramento, di rivalutazione di spazi già in essere con la prospettiva, ad esempio, di sfruttare piccoli spazi fino a quel momento inutilizzati, elaborando soluzioni estremamente originali e specifiche.

Sedute per ufficio: tutte le proposte

Sedute per Ufficio

Sedute per ufficio dirigenziali

Si fa in fretta a dire “sedute per ufficio” ma, in realtà, c’è seduta e seduta e i vari modelli si differenziano fra loro non solo per l’estetica e la praticità ma, anche , per la loro destinazione d’uso.  Nell’area direzionale dell’ufficio, per esempio, le sedie sono più ampie, comode, con schienali alti che permettono un perfetto appoggio della schiena. Normalmente realizzate in pelle o in simil pelle, riescono a consolidare, con la loro imponenza, l’autorità di chi vi siede sopra. Di design diverso, in tinte differenti, fisse o girevoli, regalano immediatamente all’ambiente rappresentanza e prestigio.

Per il personale operativo

Altrettanto comode, se pur meno appariscenti, devono essere le sedute per ufficio destinate al personale operativo che, per molte ore, siede alla scrivania. Anche in questo caso sono molto apprezzati i modelli girevoli e attrezzati con ruote di eccellente qualità che scorrono facilmente. Decisamente pratici i modelli provvisti di braccioli e dotati di schienale alto ed ergonomico, che consente di assumere posizioni corrette durante il periodo di lavoro. Diverse proposte di sedie per personale operativo associano alla comoda imbottitura della seduta uno schienale traspirante, particolarmente utile all’arrivo dei primi caldi.  Colori, materiali e design variano da una seduta all’altra mentre la qualità dei diversi modelli rimane sempre garantita.

Per ospiti e per riunioni

La sala d’attesa di un ufficio è, in pratica, il suo biglietto da visita e deve quindi essere arredata con gusto e con sedie comode e ricercate. Si può optare per sedute singole, imbottite e colorate, o per gruppi di tre o più sedie unite fra loro, magari realizzate con un design d’avanguardia che punta sui materiali metallici. Per le riunioni sono invece eccellenti le sedie dotate di tavolino ribaltabile, ideale per  appoggiare brochure o per prendere appunti in completa comodità

Interni contract: come dipingere le pareti dell’ufficio

Interni Contract

Realizzazione di un ufficio

Quando si deve realizzare uno spazio da adibire ad ufficio, o semplicemente se ne deve rinnovare uno esistente, sono moltissimi gli aspetti da tenere in considerazione; basti pensare, infatti, alla disposizione dei mobili, ai complementi d’arredo necessari e, non per ultimo, ai colori da scegliere. L’ufficio è, infatti, il luogo in cui il dipendente passa la maggior parte del proprio tempo e, soprattutto, è l’ambiente in cui deve concentrarsi per essere in grado di lavorare bene e produrre i risultati desiderati. Per questo motivo, quindi, è indispensabile che questo spazio sia studiato nei minimi dettagli, senza lasciare nulla al caso.

Come dipingere le pareti dell’ufficio

Anche il colore da scegliere per le pareti dell’ufficio diventa un aspetto di fondamentale importanza, dato che non tutte le cromie risultano essere adatte allo scopo e che, a seconda della tipologia di lavoro, esistono colori più giusti di altri.

Per gli uffici dove si svolgono lavori di tipo amministrativo, ad esempio, le nuances da scegliere sono sicuramente quelle pastello, sobrie e delicate, che non affatichino né disturbano chi vi lavora in alcun modo. Per gli ambienti destinati alle mansioni più creative, invece, il colore da preferire è sicuramente il giallo, che stimola ottimismo e vivacità, mentre le tonalità dei blu e degli azzurri, infondendo un senso di pace e tranquillità, sono capaci di rendere i dipendenti di gran lunga più produttivi.

Affidarsi ad un esperto di interni contract

Non è, quindi, affatto semplice decidere come organizzare un ufficio nel migliore dei modi ed è per questo che, per evitare di sbagliare, non ottenendo i risultati sperati, la scelta migliore è senza alcun dubbio quella di rivolgersi ad un esperto di interni contract, in grado di gestire nella maniera più efficiente ed efficace i lavori di realizzazione di un ufficio nella loro totalità, assicurando, quindi, il raggiungimento dei propri obiettivi.

Scrivanie direzionali, un banco di lavoro per i dirigenti

Scrivanie Direzionali

Scrivanie direzionali, il tassello di un puzzle di qualità

Si fa presto a dire scrivanie. Nominarle porta alla mente, nella maggior parte delle persone, un concetto astratto di autorità, di dovere. A chi non vengono in mente le giornate passate chinati sui libri o sui quaderni a fare i compiti su una scrivania? Oppure l’immagine di un professore che spiegava dei concetti seduti ala cattedra (in fondo una scrivania anche quella). Pensando al cinema tornano alla mente le scrivanie direzionali di fantozziana memoria..Ebbene, la scrivania è un piccolo mobile, se paragonato a quelli che convivono con lei nella stanza, ma ha un grande ascendente su chi le sta davanti e, più o meno inconsciamente, anche su chi vi sta dietro.

Un banco da lavoro

Le scrivanie direzionali sono “il banco da lavoro” dei dirigenti. Su di loro grava nel vero senso della parola il lavoro di queste figure aziendali. Un pc, una stampante, fascicoli con dettagli tecnici od operativi, tutte queste cose trovano una loro collocazione sulle scrivanie direzionali. Per questo motivo i costruttori offrono materiali e soluzioni di arredamento innumerevoli. I materiali, prima di tutto: sempre di qualità, mai banali. Ergonomiche, per fare in modo che la stanchezza non sia portata da sedute scomode o posizioni errate. Piacevoli nelle forme e nei colori, perché il lavoro deve essere un piacere, oltre che un dovere.

Le giuste soluzioni

in un contesto così ampio anche le soluzioni sono moltissime. Così si possono trovare scrivanie dalle linee squadrate, sole, che diventano il punto focale dell’arredamento nella stanza. Oppure penisole in cui la praticità d’uso si sposa con il ruolo “dirigenziale” di questo mobile. Per chi vuole o necessita di un punto di lavoro ad alta concentrazione esistono soluzioni in cui la scrivania è un tutt’uno con altri mobili che ne integrano le funzioni (come armadietti bassi, cassettiere a scomparsa) e ne completano l’estetica.

Telefonia e rete ufficio: con la formula contract risolvi tutto

rete ufficio

L’importanza di rimodernare

Spesso rinnovare un ufficio diventa un problema, non solo per i costi ma soprattutto per l’organizzazione.  Trovare il tempo necessario a risolvere tutte le difficoltà logistiche diventa, per un professionista, faticoso e soprattutto per nulla conveniente dal punto di vista economico. Si tratta infatti di una grande perdita di tempo e di un notevole dispendio di energie, che a volte non da neppure i risultati sperati. Ecco perché spesso si preferisce non rimodernare, penalizzando così l’azienda stessa che in questo modo perde in immagine e popolarità.

RCP Contract, ambienti e rete ufficio

Per chi prende la decisione di ristrutturare e rimodernare i propri uffici, creando o ricreando ambienti e strutture, nonché  la rete ufficio, la soluzione migliore è indubbiamente quella della formula Contract. La formula Contract  offre al cliente la possibilità di avere un lavoro finito, chiavi in mano, senza doversi occupare di contattare e seguire i vari lavori, dalla carpenteria all’impiantistica. La RCP Contract, azienda leader nel settore, è specializzata nel Contract e si serve di una fitta rete di collaboratori professionisti nei vari settori per assicurare un lavoro ai massimi livelli di qualità ed efficienza.

Ufficio nuovo chiavi in mano

Progettazione, muratura, rete ufficio, idraulica, telefonia, elettricità, arredamento e finiture di design, la RCP si occuperà di tutto.  La ditta opera da 25 anni nel settore, vanta quindi un’esperienza che è una garanzia per il cliente. Con la formula Contract oggi offre un servizio in più, liberando il cliente dall’impegno di dover cercare le ditte migliori, stabilire tempi e prezzi, coordinare il tutto e seguire poi i lavori passo per passo.  Basterà rivolgersi alla RCP e chiedere quindi la ristrutturazione con la formula Contract. La ditta eseguirà tutti i lavori in tempi ristretti, ovviamente secondo le esigenze e le possibilità del cliente.  E’ possibile anche, per chi volesse farsi un’idea più precisa del tipo di lavoro, visionare alcuni stand presso lo show room della RCP di Padova.

Divani per ufficio: consigli sulla scelta

divani per ufficio

L’importanza della scelta dei mobili per ufficio

Per i lavoratori che stanno pensando di dare nuova vita al loro ufficio, ma anche per i responsabili che vogliono creare un ambiente stimolante per il loro staff, la scelta dei mobili non è mai semplice. Se è vero che scrivanie e scaffali sono essenziali, è anche vero che ci sono altri accessori che potrebbero essere scelti non appena per la loro utilità, ma anche per la loro capacità di migliorare l’ambiente di lavoro. Proprio questo è il caso dei divani per ufficio, da scegliere con cura per creare una zona lavorativa davvero accattivante.

Perché scegliere dei divani per ufficio

Alcune statistiche hanno dimostrato che i dipendenti che si trovano in un contesto lavorativo rilassante si sentono più confortati e incoraggiati a produrre di più. Sembrerebbe quasi un paradosso: molti datori di lavoro credono che aggiungere un divano in ufficio possa dare al contesto lavorativo un aspetto da salotto, poco professionale ed eccessivamente agiato ma non è affatto così. I dipendenti, infatti, dichiarano che avere un momento per discutere delle strategie aziendali, magari sorseggiando un caffè sul divano, permette loro di avere nuovi punti di vista su un determinato obiettivo e di portare a termine ogni lavoro in maniera più veloce ed efficace. In questo modo, il divano per ufficio diventa un piccolo investimento per una strategia ben più grande e adatta ad ogni realtà.

Un consiglio utile

Per chi stia già pensando di acquistare il divano per l’ufficio, un buon consiglio potrebbe essere quello di pensare non solo al benessere dei dipendenti, ma anche dei clienti o dei collaboratori che si recano in azienda. Si potrebbe pensare a fornitori e rappresentanti, ma anche a soci e investitori che attendono pazientemente di incontrare lo staff. Per tutti loro, un divanetto in pelle o morbido camoscio diventa un modo per avere un primo impatto confortevole con l’azienda e ciò che rappresenta. Provare per credere!

1 2 9