Che caratteristiche deve avere l’arredo sala riunioni?

L’arredo sala riunioni è molto importante, e ogni sua componente deve essere scelta e progettata con una certa attenzione. La sala riunioni è infatti il posto in cui spesso si ricevono potenziali clienti e partner, ed è quindi di fondamentale importanza che sia in grado di dare una buona impressione a chi entra in contatto per la prima volta con la nostra azienda.
Se, quindi, sulle scrivanie e sui tavoli degli impiegati e dei membri del team si può soprassedere su un livello minimo di disordine, le sale riunioni devono invece essere perfettamente ordinate, per dare l’idea di organizzazione e accogliere meglio chi vi entra.

Tavoli, sedie e altri mobili

Affinché una sala riunione sia davvero perfetta, bisogna considerare anche molti altri fattori. Innanzitutto, i mobili: i tavoli delle sale riunioni devono essere spaziosi e abbastanza grandi da accogliere attorno a loro più persone; per quanto riguarda le sedie, spesso si prediligono per questo contesto delle sedute meno ingombranti rispetto a quelle di altre postazioni (senza braccioli, per esempio, o fisse e senza ruote), ma altrettanto comode. Oltre a tavolo e sedie, mobili fondamentali in qualsiasi sala riunione, è opportuno pensare anche a qualche altro tipo di suppellettili, come un mobiletto o tavolino su cui appoggiare caffè, acqua e altri cibi o bevande da offrire durante la pausa.

Altri elementi da tenere in considerazione

In ogni sala riunione è inoltre necessario predisporre lo spazio per un video proiettore e una lavagna, strumenti molto utilizzati sia in caso di incontri che di meeting con il personale. In questo senso, bisogna agire sulla cablatura e sull’illuminazione già in fase di progettazione.
Un altro particolare da non sottovalutare è la divisione della sala riunione dagli altri spazi dell’ufficio: in questo tipo di stanze, infatti, la privacy e la riservatezza spesso devono essere salvaguardate, quindi è necessario assicurarsi che le pareti divisorie dell’ufficio assolvano a questa funzione. Se le pareti sono in vetro, è quindi consigliata l’applicazione di tendine o pellicole per vetri; in alternativa, in fase di progettazione, si può optare per delle pareti divisorie realizzate con altri materiali.