L’importanza della fase di progettazione di un ufficio

Quando arriva il momento di progettare un nuovo ufficio, non sono pochi coloro che pensano che la parte più faticosa del lavoro consista nell’acquisto dei diversi pezzi necessari a comporre l’area operativa che si è scelta. Se è vero che scrivanie e sedute chiedono una selezione accurata, è anche vero che non si potrebbe pensare di acquistare arredi da combinare senza prima seguire dei progetti uffici interni accurati. Per questo motivo, la fase di progettazione riveste un ruolo centrale e, se possibile, ancora più importante della fase di acquisto. Cerchiamo di capire perché.

I progetti uffici interni: tutto ciò che serve sapere

Se stai pensando di comprare nuovi mobili per un ufficio appena ristrutturato o vuoi creare uno spazio unico nel tuo studio acquistato di recente, saprai che ambienti differenti chiedono complementi che si possano distinguere e in grado di rivelare il loro carattere sin dal primo sguardo. Per questo motivo, è consigliabile osservare attentamente lo spazio a disposizione e arredarlo di conseguenza. Se ti è stato assegnato un ufficio di dimensioni ridotte, pensa ad arredi dai colori chiari e dalle superfici lucide: una scrivania bianca riflette la luce di lampade e finestre e potrà offrirti la carica giusta per affrontare la tua giornata lavorativa. Viceversa, in un ambiente ampio non aver paura di osare: scrivanie in mogano e sedute in pelle nera saranno un vero tocco di classe.

Un tocco in più

Non bisogna mai dimenticare che l’ufficio non è solo il luogo in cui si svolge il proprio lavoro, ma anche un punto di incontro con i colleghi e di confronto con dipendenti o superiori. Una buona idea potrebbe essere quella di progettare ogni spazio, pensando alle diverse necessità quotidiane: spazi ampi, ove possibile, scrivanie e sedute accoglienti e luci dai colori caldi renderanno lo spazio più familiare, mantenendo quello stile professionale che si desidera.