Consigli per la disposizione dei mobili in ufficio: i mobili contract

I mobili sono ciò che rende un ambiente vivibile, e quindi sono d’importanza essenziale sia in casa che negli ambienti di lavoro; ma, in questi ultimi, sono anche ciò che rende il posto di lavoro non solo comodo ma anche produttivo. Sono quindi di importanza vitale sia per gli impiegati ed i dirigenti che passeranno le loro ore di lavoro a quelle scrivanie e su quelle sedie, sia per i loro datori di lavoro!

Un ufficio pieno di mobili poco ergonomici, mal sistemati, disordinati, e magari anche brutti ridurrà la produttività di chi ci deve lavorare.

La pratica soluzione dei mobili contract

L’arredamento contract è una soluzione molto usata da chi deve arredare in modo uniforme e razionale vari ambienti, e quindi è usato specialmente per arredare gli alberghi. Si tratta però di una soluzione ottima anche per chi deve allestire numerosi spazi di lavoro per uso ufficio. Il punto non è solo farsi fornire venti o cento scrivanie tutte uguali: l’arredamento con mobili contract costituisce un servizio del tipo “chiavi in mano”. Ci si affida a chi se ne intende affinché progetti gli spazi di lavoro dall’inizio, si occupi delle pratiche, curi le forniture, e infine provveda ad arredare interamente gli uffici.

L’arredo pronto

Con questa soluzione si può fin dall’inizio pensare – o meglio, far sì che ci siano dei professionisti esperti del settore che ci pensino – a come organizzare gli uffici: dove mettere le scrivanie rispetto agli ingressi, alle finestre, ai punti di luce; come disporre armadi e schedari; dove mettere le postazioni di lavoro e dove un bancone per ricevere il pubblico; quanto spazio libero lasciare. In questo modo, gli spazi e gli arredi stessi verranno resi efficienti al massimo, e gli uffici… saranno già pronti.