L’ufficio: stile e comodità

Arredare un ambiente di lavoro: ogni cosa deve essere sistemata al posto giusto, massimizzando gli spazi, rendendoli pratici e confortevoli per gli impiegati, rendendo in tal modo facile l’accesso all’archivio piuttosto che alla modulistica, alle attrezzature piuttosto che agli armadi. Se, però, da un lato, l’ufficio deve risultare versatile e funzionale, dall’altro dovrà anche apparire bello, formale, unico; dovrà, se possibile, far risaltare l’identità aziendale e valorizzare ogni dettaglio dell’ambiente.

L’interior design per evidenziare l’unicità dell’azienda

Un ufficio arredato con stile: ecco il compito dell’interior design. Non basta, infatti, una buona scrivania od una comoda seduta a rendere l’ufficio quell’ambiente elegante che deve essere. Nel perseguimento di tale fine, la classica competenza dell’architetto potrebbe non bastare: un ufficio stiloso avrà bisogno di un chiaro progetto di visual ed interior design, coordinato con la strategia di marketing dell’azienda, al fine di valorizzarne le peculiarità. L’identità aziendale, pertanto, sarà perfettamente declinata nei suoi uffici e determinerà la definizione dei colori, delle forme e dei materiali per i mobili, così come la loro disposizione nell’ambiente. Grande dovrà, infine, essere l’attenzione all’organizzazione degli spazi e alla cura per il confort acustico ambientale e per la luce: ogni elemento, persino quello che potrebbe apparire insignificante, diviene importante nell’ottica dell’interior design.

Contract interior design: la formula giusta per un ufficio stiloso

Un lavoro esigente, dunque, l’allestimento di un ufficio. Il contract interior design è una facile e conveniente risposta, dal momento che già durante la fase di progettazione l’azienda sarà seguita e consigliata da una ditta specializzata, che realizzerà un arredamento su misura basandosi sui desideri e le esigenze del committente. Ma l’interior design non si ferma solo a questo: la realizzazione di un ufficio caratterizzato da stile e personalità passa anche e soprattutto dalla valorizzazione di tutti gli elementi architettonici o scenografici presenti nell’immobile: la luce, ad esempio rivestirà un ruolo determinante